HOME

CHI SIAMO
I NOSTRI SERVIZI
   - Riabilitazione neurologica
   - Rieducazione funzionale
   - Osteopatia
   - Rieducazione posturale
   - Riflessuologia plantare
   - Riabilitazione del pavimento pelvico
   - Massofisioterapia
   - Terapia fisica
   - Miofibrolisi
   - Kinesio Taping
   - Valutazioni e consulenze
DOVE SIAMO
CONTATTI



ROI - Registro Italiano degli Osteopati d'Italia
A.I.FI. Associazione Italiana Fisioterapisti
Tuttosteopatia - Il portale dell'osteopatia

Il massaggio ha origini antichissime poiché, da sempre, il contatto manuale e l'azione diretta sul sistema muscolo-scheletrico sono stati riconosciuti essere validi approcci terapeutici ancor prima di teorizzare scientificamente gli effetti e le modalità d'esplicazione di questo tipo di pratica.






Oggi si conoscono in modo approfondito i benefici della massoterapia:
  • Aumento del flusso ematico nella regione lesa, che implica una maggior disponibilità da parte del muscolo di ossigeno, sostanze nutritive e fattori antiflogistici;
  • Presenza di calore, che catalizza le capacità di recupero della contrazione muscolare fisiologica;
  • Determinazione di corrette linee di forza, secondo le quali il muscolo viene "istruito" sui corretti percorsi da seguire durante i processi di riparazione tissutale;
  • Riequilibrio dei rapporti tra i vari gruppi muscolari coinvolti nel danno.
Le indicazioni terapeutiche sono molteplici:

  • Algie muscolari;
  • Risoluzione di contratture;
  • Stiramenti e strappi muscolari;
  • Posizionamenti antalgici forzati in caso di blocchi lombari;
  • Torcicollo e dolori interscapolari;
  • Cervicalgie e cefalee miotensive;
  • Sindromi dolorose croniche;
  • Recupero funzionale post-traumatico.
Il muscolo può essere visualizzato come un insieme di filamenti paralleli che scorrono gli uni sugli altri per determinare il meccanismo della contrazione muscolare.
Tale processo può andare incontro a dei problemi in casi di traumi con diversa matrice: dal classico fenomeno contusivo traumatico, al gesto sportivo eseguito in assenza di un'adeguata preparazione.
Qualunque sia la causa del danno ( da uno stiramento di 1°, 2° o 3° grado ad una soluzione di continuità vera e propria, come lo strappo muscolare) le porzioni circostanti la sede della lesione iniziano ad organizzare una risposta difensiva.
Parallelamente alla stimolazione dei recettori dolorifici, le fibre muscolari ancora integre rimangono intrappolate in una sorta di nodo forzato: LA CONTRATTURA MUSCOLARE, che influenza negativamente le capacità del muscolo stesso di contrarsi e di lavorare in accordo ai gruppi muscolari sinergici e agli antagonisti.
Tale situazione pertanto mette a repentaglio non solo la funzionalità del muscolo che ha subito il trauma ma anche le catene muscolari complesse all'interno delle quali è coinvolto.
La massofisioterapia ha come scopo l'eliminazione delle contratture muscolari e la riorganizzazione muscolo-fasciale del distretto anatomico in questione. L'approccio massofisioterapico affiancato a quello riabilitativo mira a ripristinare una corretta funzionalità delle strutture lesionate per eliminare il dolore, l'impotenza funzionale e prevenire future problematiche, a cui il paziente è più soggetto se l'apparato muscolare non è in condizione di equilibrio.
Trascurare problemi di questo tipo o utilizzare come solo strumento terapeutico il riposo, determina l'instaurarsi di un circolo vizioso che indebolisce le capacità di recupero del sistema muscolo-scheletrico stesso.